• Maura Perra

Frati Fritti sardi

Aggiornato il: feb 7

Carnevale quando arriva arriva!

Ah, non era così?

E va bene! Ma a carnevale ogni scherzo vale, quindi concedetemela questa! :)


Oggi voglio (ri)portarvi in Sardegna e fare insieme a voi i Parafrittus o Frati fritti. Si tratta di ciambelle fritte nell'olio bollente e ricoperte di zucchero, e si chiamano Frati fritti proprio perché durante la frittura prendono un colore scuro sopra e sotto, lasciando invece una striscia bianca al centro che ricorda la corda dei frati.

Questi dolci sono tipici del carnevale sardo e sono buonissimi sia caldi che freddi.


Allora, siete pronti a mettere le mani in pasta? Via!


Ingredienti:

  • 500 gr di farina 00

  • 500 gr di farina manitoba

  • 4 uova

  • 2 limoni (uno grande e uno piccolo)

  • 100 gr di zucchero + q.b. per l'impanatura finale

  • 100 gr di strutto (a temperatura ambiente)

  • 500 ml di latte

  • 25 gr di lievito di birra fresco

  • 1 cucchiaino di lievito per dolci

  • 1 bustina di vanillina

  • 1 arancia (scorza + succo)

  • Olio di semi di girasole (per friggere)


Procedimento:

Mixare le due farine, aggiungere il lievito per dolci e la vanillina e tenere da parte.

Inserire nella planeratia uova e zucchero ed impastare con la frusta fino ad ottenere un impasto chiaro e spumoso.

Aggiungere la scorza dei limoni e dell'arancia e successivamente metà del mix di farine.

Sciogliere il lievito di birra nel latte leggermente tiepido (non caldo!).

Incorporare il latte e la seconda metà del mix di farine nell'impasto, alternando con un po' del primo e un po' del secondo. In questa fase è possibile usare inizialmente la foglia e poi il gancio della platenaria, oppure direttamente solo il gancio. L'importante è far incordare bene l'impasto (si deve agganciare al gancio e staccare dalle pareti, che devono rimanere pulite) e stare ad una velocità bassa (massimo a 2/10) per non farlo surriscaldare (meglio non superare i 23-24 °C).

Una volta inseriti il latte e la farina, aggiungere a piccole dosi il succo dell'arancia, mantenendo l'incordatura dell'impasto.

Infine, aggiungere piano piano lo strutto morbido, facendo attenzione a tenere l'impasto incordato.

La fase di impastamento durerà circa 20-30 minuti.


Trasferire l'impasto in una spianatoia e dare 2-3 pieghe di rinforzo ogni 10 minuti per 3-4 volte (circa 30-40 minuti).


Ungere una ciotola capiente con del burro su tutta la superficie, trasferire l'impasto nella ciotola e coprirla con della pellicola ed uno strofinaccio.

Lasciar lievitare l'impasto nel forno spento con luce accesa, oppure sul piano della cucina avvolto anche da una copertina.

Quando l'impasto sarà raddoppiato (circa 2-3 ore), procedere allo staglio.


Tagliare l'impasto con le forbici e fare delle palline da 65gr, infarinarle, schiacciarle un po' e fare subito il buco al centro con le dita oppure aiutandovi col beccuccio di una sac à poche.

Adagiare le ciambelle su un vassoio foderato con la carta forno e rimetterle a lievitare, coperte con pellicola ed un canovaccio.


Quando diventano di nuovo belli gonfi (circa 1 ora), mettere sul fuoco una pentola con abbondante olio e, quando diventa bello caldo, friggere i frati fritti a fuoco medio, prima da una parte e poi dall’altra sino a quando diventano dorati, senza rigirarli in continuazione.


Scolarli su carta assorbente e zuccherarli da entrambe le parti.


Et voilà, i vostri Frati Fritti sono pronti per essere divorati!


Buon appetito e buon carnevale!

1,900 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti